NEWS - AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE

Si informano i Signori Azionisti che, con atto in data 28.05.2015 a rogito Notaio Dott. Salvatore Pantaleo, in Bari, il Consiglio di Amministrazione di questa società, in attuazione di quanto previsto dall’art. 6 del vigente statuto sociale ed ai sensi dell’art. 2443 del Codice Civile, ha deliberato l’aumento di capitale sociale per un importo pari a € 1.500.000 mediante l’emissione alla pari di nr. 1.500.000 azioni dell’importo di € 1,00 cadauna senza sovrapprezzo, offerte in sottoscrizione agli Azionisti in proporzione alle azioni da ciascheduno possedute.
Tale delibera di aumento di capitale sociale è già stata iscritta dal Registro delle Imprese di Taranto in data 30/06/2015.
Si allega la seguente documentazione:
- Nota indirizzata ai soci per esercizio del diritto di opzione e sottoscrizione azioni;
- Verbale del Consiglio di Amministrazione del 28.05.2015;
- Nuovo statuto sociale vigente adottato ai sensi del richiamato verbale di Consiglio di Amministrazione del 28.05.2015.
     
 
NEWS - PIANO REGIONALE GESTIONE RIFIUTI URBANI

E' on line il Piano Regionale Gestione Rifiuti Urbani adottata con delibera di Giunta Regionale numero 959 del 13/5/2013.
E' online il nuovo portale Ambientale della Regione Puglia che sostituisce il vecchio portale soggetto da settembre 2012 a pesanti attacchi informatici. Sono state ripristinate tutte le funzionalità della precedente realese e potenziate con strumenti di geolocalizzazione e condivisione mediante social network. Il portale è stato rivisitato nella sua forma grafica e nell'architettura.
E' stato inoltre sostituito l'indirizzo di accesso al portale da http://ecologia.regione.puglia.it a http://ambiente.regione.puglia.it, rendendo comunque disponibile l'accesso anche dal vecchio indirizzo .
     
 
NEWS - RAPPORTO ISPRA 2013, LA CRISI ABBATTE I RIFIUTI URBANI

Scende la produzione nazionale dei rifiuti (- 3,4% tra il 2010 e il 2011 e – 7,7% secondo i dati preliminari del 2012), sale il costo pro capite dei servizi di igiene urbana (+ 4,6% nel 2011).
Il Rapporto Rifiuti Urbani 2013 presentato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) il 19 giugno scorso a Roma, analizza i dati (definitivi) del 2011 e (preliminari) del 2012 su produzione, raccolta differenziata e gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti di imballaggio, e monitora l'applicazione della tariffa rifiuti e l'analisi economica dei costi del ciclo integrato.
Per quanto riguarda in particolare i costi dei servizi di igiene urbana, nel 2011 gli italiani hanno speso pro capite in media 144 Euro al Nord, 193 al Centro e 157 al Sud. La raccolta differenziata si è attestata al 37,7% nel 2011 (39,9% nel 2012), mentre la discarica, che pure segna il passo con un -11,7% nel 2012, continua a rappresentare la prima destinazione dei rifiuti urbani (circa il 40%).
     
 
NEWS - RACC. DIFFERENZIATA INADEGUATA, NE RISPONDONO SINDACO E ASSESSORI

Qualora non siano raggiunti i limiti minimi annuali di raccolta differenziata previsti dalla legge a causa di condotte negligenti degli amministratori pubblici, questi rispondono del danno economico subito dal Comune per il versamento in discarica di una quantità superiore di rifiuti.
La Corte dei Conti, Sez. Liguria, con la sentenza del 27 maggio 2013, n. 83 ha così statuito in relazione al mancato raggiungimento degli obbiettivi minimi fissati dal Dlgs 22/1997 (articolo 24) prima e dal Dlgs 152/2006 (articolo 205) adesso, per la raccolta differenziata, in quanto gli Amministratori non avevano mai richiesto al gestore del servizio pubblico di raccolta di adempiere a quanto previsto dal contratto in merito alla raccolta differenziata e per aver costantemente sottovalutato il problema.
Il comportamento negligente degli Amministratori è ravvisabile, infine, a parere della Corte, anche nel non aver adeguatamente informato i cittadini sui vantaggi della raccolta differenziata per l'ambiente e la salute, sui comportamenti da tenere per un efficace gestione del servizio e per non aver previsto controlli e sanzioni.

 

 
  Manduriambiente SPA - © 2013 - P.Iva 02379240738 - info@manduriambiente.com
Località La Chianca - C.P. 129 - 74024 Manduria (TA) - Tel: +39 099.9712143 - Fax: +39 099.9713561